Top per la cucina in muratura

Vediamo ora in quali materiali si può fare il piano di lavoro (top) ed il relativo rivestimento. Per la cucina in muratura in particolare, se volessimo rispecchiare i canoni classici, dovremmo fare il top in vera muratura (mattoni o bossole e cemento) come i muretti, e rivestire top parete con delle piastrelle.
Per la cucina in muratura, come abbiamo visto l’avvento dei muretti prefabbricati, in quest’ottica, è stato creato anche il top d’appoggio. Il materiale più adatto sul quale incollare le piastrelle è sicuramente il multistrato marino, solitamente se ne sceglie uno con spessore di circa 3 centimetri, viene forato in corrispondenza dell’alloggiamento degli elettrodomestici da incasso dopodiché vengono incollate le piastrelle.
Particolare cura va prestata alla rifinitura dei bordi del top, sia quelli frontali e laterali che possono essere:

  • verniciati, con la stessa finitura dei muretti;
  • bordati in legno;
  • piastrellati con le piastrelle solo sul bordo oppure con delle piastrelle chiamate jolly che coprono sia il bordo che parte del top stesso.

Per quanto riguarda il rivestimento a parete, anche questo si può fare:

  • prima del montaggio della cucina, utilizzando le stesse piastrelle del top;
  • dopo aver montato la cucina facendo appoggiare le piastrelle sul top;
  • dopo aver montato il top grezzo si fa la piastrellatura del tutto utilizzando delle piastrelle jolly anche tra il top e la parete.

Naturalmente, per un ottimo risultato, bisogna prestare molta cura nel fare le fughe tra le piastrelle, decori, mosaici ecc…