La struttura del mobile

I tuoi mobili hanno una struttura solida? E’ una struttura economica o di qualità? Da cosa è composta la struttura dei tuoi mobili? Sono domande che ci siamo sempre posti, le abbiamo poste ad esperti del settore ma non abbiamo avuto risposte esaurienti? Vediamo in questa classifica, iniziando da quelli qualitativamente superiori fino a quelli più economici, i possibili materiali utilizzati per la struttura dei vostri mobili:

  • Massiccio o Massello, si parla di massiccio o massello quando la struttura è composta interamente da asse di legno, solitamente di pregio, incastrate insieme (immaschiatura), incollate o inchiodate, eppoi rifinite attraverso stuccatura e successiva verniciatura.
  • Listellare, pannelli composti da listelli di legno povero (abete, pioppo,…) incollati insieme e racchiusi tra due fogli di compensato.
  • Tamburato, pannello con struttura perimetrale in legno (a volte anche con rinforzi centrali). Al centro del telaio c’è un rinforzo che consiste in ha una struttura a nido d’ape che può essere in carta, espanso plastica, alluminio o legno. Esternamente è racchiuso tra due fogli di compensato. Prodotto leggero e di alta qualità.
  • Multistrati, pannello composto dalla sovrapposizione di fogli di legno, solitamente pioppo o betulla, incrociati ed incollati insieme fino al raggiungimento dello spessore desiderato. Negli spessori minori viene anche chiamato compensato.
  • MDF, Medium Density Fibreboard, pannello costituito da finissime fibre di legno incollate, prodotto molto resistente e compatto, in fase di lavorazione e rifinitura non si “sbriciola” come il truciolare.
  • Truciolare, è il prodotto più economico tra quelli visti finora, è un pannello composto da scarti di legno triturati, pressati ed incollati, rivestito esternamente da due fogli di carta melaminica. La sua qualità e resistenza è determinata da:
  1. i tipi di legni utilizzati per ottenerlo;
  2. la dimensione dei trucioli e lo spessore del pannello;
  3. i tipi di collanti utilizzati, spesso ignifughi ed idrorepellenti, e, cosa importantissima, a bassa emissione di formaldeide.